Tel. 0386 832275 - Fax 0386 830482 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pavimentazioni in resina

resinaprincipale

Scegliere un pavimento in resina significa iniziare un percorso progettuale che porta, come risultato, alla messa in opera nel proprio ambiente di una soluzione unica ed irripetibile, sottesa alle esigenze estetiche e prestazionali richieste dal cliente e al processo applicativo operato dall’applicatore.

In questo contesto, progettare un pavimento in resina significa valutare:

  • Le prestazioni che il sistema deve avere (resistenze chimico-fisiche)
  • L’aspettativa estetica ricercata
  • I limiti di investimento economico
  • Il supporto su cui si intende stendere il ciclo resinoso
  • L’ambiente ed il microclima dove si intende operare
  • Ambiti d’impiego

Ripristino Pavimentazione in calcestruzzo:

Le manifestazioni di degrado più ricorrenti, nelle pavimentazioni esterne in calcestruzzo, sono generalmente correlabili con elementi di criticità riconducibili a:

  • Spolvero indurente
  • Rivestimenti impermeabili incorretti
  • Cicli gelo/disgelo e conseguenze degenerative
  • Sali antigelo e conseguenze degenerative

La causa del degrado della pavimentazione indurrà il servizio tecnico allo studio e all’applicazione del trattamento tramite la scelta dei prodotti e dei cicli di applicazione più idonei. Le tipologie d’intervento in questi casi variano a seconda delle condizioni della superficie da ripristinare.

Trattamenti antipolvere e antiolio:

Le pavimentazioni industriali in calcestruzzo risultano essere la soluzione più economica e duratura per rispondere egregiamente alle esigenze di qualsiasi azienda produttiva. Esistono tuttavia delle peculiari prestazioni che il calcestruzzo non è in grado di garantire: essendo poroso trattiene la sporcizia (polvere, olii, grassi, ecc.) ed è di difficile pulizia, mentre la scarsa resistenza all’abrasione superficiale genera, con l’uso, la formazione di polvere con relativo degrado corticale. Per eliminare tali problemi è possibile, su fondi nuovi o ancora sani, applicare dei prodotti resinosi trasparenti che svolgono la funzione di impregnanti e consolidanti del calcestruzzo. Tali prodotti non vanno a formare una patina superficiale, ma saturano il calcestruzzo, impregnandolo e riducendone notevolmente la porosità e l’assorbimento di agenti inquinanti.


Con il trattamento di antiolio e antipolvere, quindi, si ottengono i seguenti vantaggi:

  • Effetto consolidante del calcestruzzo
  • Riduzione dell’assorbimento del calcestruzzo
  • Riduzione dello sporco superficiale
  • Maggiore facilità di pulizia delle superfici trattate
  • Ottimo effetto antipolvere
  • Maggiore resistenza all’usura
  • Impermeabilità superficiale
  • Maggiore resistenza a olii, grassi, saponi, ecc.
  • Estremamente economico

Tags: calcestruzzo pavimentazioni resina trattamenti antipolvere trattamenti antiolio

La nostra attività

mission 1E' sinonimo di pavimentazione in calcestruzzo armato e sinonimo di Costruzioni Generali, questo e' Lineacem.


mission 2Realizziamo opere di calcestruzzo armato in opera per il settore industriale, zootecnico, fluviale ed è general contractor per il settore edilizia civile.

Dove Siamo e Contatti

world-map

Sede Legale: Via L. Ariosto, 100 - 46028 Sermide (MN) Tel. 0386 832275 
Fax 0386 830482

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F. e P.IVA: 02249030202 

Cookie Policy

Questo Sito utilizza cookie in conformità alla cookie policy del Sito stesso e cookie che rientrano nella responsabilità di terze parti.

Cliccando su CHIUDI o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso ai cookie di terze parti clicca su MAGGIORI INFORMAZIONI.